Domande frequenti

Elenco di risposte alle domande più frequenti raccolte dalle richieste di assistenza dei cittadini.

Per utilizzare la CIE per accedere ai servizi online devi necessariamente conoscerne il PIN. Il PIN è la tua chiave personale per accedere in forma sicura, veloce e facile ai servizi, in grado di garantire la privacy, la sicurezza dei dati e la tua identificazione. Quando ottieni la CIE ti vengono rilasciati congiuntamente anche il PIN e il PUK, forniti in due parti: - la prima è contenuta sempre nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea fornita dall’operatore comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello - la seconda è contenuta nella lettera di accompagnamento presente nella busta con cui il cittadino riceve la CIE. In caso di smarrimento di uno o entrambi i codici è possibile chiederne la ristampa recandosi presso qualunque Comune.

Gli avvisi di pagamento PagoPA si pagano inquadrando l'apposito QRCode, possono essere pagati tramite le applicazioni di Homebanking, presso gli uffici postali e le banche o presso le tabaccherie convenzionate

I bidoni per la raccolta dei rifiuti sono disponibili presso lo sportello TARI del Comune di Bagnatica, al quale si può accedere durante gli orari di apertura al pubblico: - mercoledì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 - venerdì dalle ore 09.00 alle ore 11.00

La posta elettronica certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica grazie il quale si invia documentazione elettronica con valenza legale che attesta l'invio e la consegna di documenti informatici. Certificare l'invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici - significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell'avvenuta spedizione del messaggio e dell'eventuale documentazione allegata. Allo stesso modo, quando il messaggio arriva al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. Se il mittente smarrisce le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse. Per avere pieno valore legale, l'invio e la ricezione di un messaggio di posta elettronica certificata devono avvenire tra due caselle PEC. In altre parole, da una casella di PEC posso inviare e-mail a qualsiasi indirizzo, ma avrò una ricevuta di avvenuta consegna, paragonabile a una ricevuta di ritorno di una raccomandata A/R, solo se l'invio avverrà verso un'altra casella PEC.

Il rilascio della Carta di Identità Elettronica (CIE) avviene solo su appuntamento, è necessaria la prenotazione del servizio. Documentazione necessaria per richiedere il rilascio C.I.E.: - Carta d'identità in scadenza oppure altro documento di riconoscimento - Fototessera recente (non più vecchia di sei mesi) - Codice Fiscale - Se il vecchio documento è stato smarrito o rubato, portare anche la denuncia presentata all'autorità di Pubblica Sicurezza - Se l'interessato non possiede documenti, occorre la presenza di due testimoni maggiorenni, anche parenti del richiedente, che abbiano un documento di riconoscimento valido

In caso di smarrimento, furto o deterioramento della tessera elettorale, si chiede un duplicato, presentando domanda presso l'Ufficio Elettorale. Se la tessera è deteriorata, il cittadino riconsegna quella in suo possesso; in caso di furto o smarrimento, il cittadino compila e sottoscrive una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che sostituisce la denuncia ai Carabinieri o agli uffici della Polizia di Stato. Se invece la tessera non presenta più alcun spazio disponibile per far apporre il timbro di avvenuta votazione in quanto non più valida, per chiederne una nuova la modalità è la medesima, esibendo la tessera esaurita e un valido documento d’identità. La richiesta potrà avvenire anche tramite altra persona, di età non inferiore a diciotto anni, purché munita di apposita delega e di fotocopia del documento di riconoscimento dell'intestatario della tessera o del duplicato (in caso di appartenente alla famiglia è sufficiente fotocopia del documento di riconoscimento), nonché di un documento in corso di validità che comprovi l'identità personale del richiedente.

I codici tributo F24 più ricorrenti sono quelli indicati sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Nessuna altra domanda

Salta al contenuto principale